slide5Abbiamo 20 case di formazione, in Europa, Africa, Asia e America.
Attualmente 490 giovani vi si preparano a diventare sacerdoti o fratelli laici al servizio dei loro fratelli e sorelle in Africa.

La nostra formazione internazionale
Se prendi la decisione di raggiungerci, incontrerai durante il periodo di formazione giovani provenienti dall’Africa, dall’Asia e dall’America latina.
è un’esperienza magnifica. Scoprirai le ricchezze che animano il cuore di altre culture. Imparerai a vivere in piccole comunità, per lo studio, la preghiera ed il lavoro.
Sei interessato? Vuoi condividere la nostra vita di Missionari?
– Dedicarti al Continente africano che è profondamente trascurato;
– come uomo di Dio, portare il Vangelo agli altri;
– vivere e lavorare assieme agli altri, in comunità internazionali;
– testimoniare, attraverso l’interculturalità, un’autentica volontà di lavorare a favore della Giustizia e della Pace, a tutti i livelli.

abidjan15_acolytat01La nostra Società accoglie giovani tra i 21 e i 30 anni, seguendo il percorso già intrapreso.La nostra Società accoglie giovani tra i 21 e i 30 anni, seguendo il percorso già intrapreso. Per ulteriori informazioni, contattaci. Ti preparerai alla vita missionaria, così ricca di valori, attraverso una solida e completa formazione:

  • Prima tappa: Filosofia / scienze umane ecc.\
  • Seconda tappa: preparazione spirituale di un anno,
    • in Zambia (in inglese)
    • In Burkina Faso (in francese)
  • Terza tappa: Stage apostolico di due anni, in un paese africano, in una comunità internazionale dei “Missionari d’ Africa”-
  • Quarta tappa: una seria preparazione teologica, in una delle seguenti città: Abidjan, Kinshasa, Nairobi, Gerusalemme e Merrivale (Sud Africa).

Sei pronto a far dono della tua vita al Signore ed ai Popoli africani?

Vuoi dedicare la tua vita ad un cammino di fede assieme a persone di etnia e cultura diverse?

Sei interessato a questa esperienza di vita in Africa?

page-05-01

Contattaci all’indirizzo e-mail: http://missionaridafrica.eu/it

Ti risponderà P. Luigi LAZZARATO